Seleziona una pagina

Blog • CAD 2D/3D E PC GRAFICA

LE PRINCIPALI TECNICHE
DI MODELLAZIONE 3D.

Parte I

Il primo passo che il professionista di rendering effettua, una volta generata la base tecnico-geometrica del lavoro, è la modellazione 3D. Di cosa si tratta? La modellazione in tre dimensioni è il procedimento finalizzato a realizzare una scena secondo il progetto di riferimento, sia esso un manufatto di product design o un’infrastruttura del territorio. La modellazione tridimensionale è un autentico sgrezzamento della materia, un lavoro di lima e di dettaglio, uno studio delle superfici e delle loro implicazioni estetiche. Il lavoro di sottrazione e di calibrazione va verso il dinamismo quando a essere modellati sono soggetti in movimento, siano essi appartenenti al mondo animale oppure della fantasia. Per ogni intervento, il modellista 3D deve pensare secondo il software che sta utilizzando, con l’obiettivo di formare quel che vede nel suo immaginario. L’intento è di studiare la realtà e di trasporla in un mondo virtuale, con le sue leggi e la sua consistenza digitale.

Tipologie e tecniche per modellare in tre dimensioni.

Le principali tecniche di modellazione 3D.

Nella modellazione 3D si distinguono due macrotipologie:

1. La modellazione inorganica o geometrica, la più antica, viene impiegata per creare oggetti non organici, artificiali nel senso di meccanici o tecnici, quali manufatti di design industriale, architettura, prototipi di collaudo e simili. Questa tipologia di modellazione chiede precisione, specie quando sono studiati gli innesti fra le parti e gli assiemi.
2. La modellazione organica, finalizzata a realizzare soggetti naturali, dagli alberi agli esseri umani, dagli animali agli umanoidi/cyborg. In realtà si tratta più di un approccio che di una selezione del soggetto perché molti prodotti di design con forme morbide e curvilinee seguono una modellazione più organica che tecnica. L’approccio di questa tipologia di modellazione è di tipo illustrativo-figurativo.

Ma quali sono le tecniche per lavorare in questi due grandi ambiti? Esse si possono dividere in tre principali categorie:

1. Modellazione procedurale (automatica e semi-automatica).
2. Modellazione manuale.
3. Dati provenienti da modelli reali (scansione tridimensionale).

A loro volta si possono distinguere in tre generi di modellazione che vediamo nella seconda parte dell’articolo.
Al prossimo appuntamento!

FormadHoc propone corsi personalizzati in Canton Ticino. Compila il modulo per ricevere informazioni.

Consenso al trattamento dei dati da parte di FormadHoc, secondo il disposto del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) e l'Informativa sulla Privacy pubblicata nella homepage di questo sito.

Informazioni servizi

2 + 10 =