Seleziona una pagina

Blog • AZIENDE

LA COMUNICAZIONE DIGITALE IN AZIENDA

Parte I

La definizione di comunicazione digitale è assai articolata, complessa sotto il profilo delle sue diramazioni, di tutte quelle altre aree con cui essa è intrecciata, dall’economia all’informatica, dalla psicologia al marketing. In pratica, si tratta dell’insieme di tutte le attività destinate alla produzione e diffusione dei contenuti, quali testi, immagini e video, con l’impiego delle tecnologie digitali, veri e propri dispositivi e piattaforme utilizzati per produrla. Fra i vantaggi della comunicazione digitale, rispetto a quella di stampo tradizionale, di sicuro la sua elevata possibilità di personalizzazione: il messaggio viene veicolato con maggiore precisione perché strutturato per il target, noto a priori nella sua composizione singola, che lo recepisce e che può interagire direttamente con il messaggio. Un vantaggio che è immediatamente utilizzabile dalle imprese, le quali hanno bisogno di lavorare con gruppi precisi, conoscendone bisogni e loro spessore, per ottimizzare i rapporti commerciali.

IL VALORE DELLE RELAZIONI DIGITALI.

Che cos'è una VPN? Quali sono i vantaggi per le aziende?

Le relazioni d’affari cambiano gli strumenti per la loro conduzione, specie in un momento come questo, si fanno più istantanee, l’attesa di una risposta è più rapida. Di conseguenza, cambiano anche il marketing, che si fa conversazionale, e le pubbliche relazioni, che devono affrontare delle costruzioni di brand più serrate. La comunicazione digitale è sempre più il supporto di queste attività online, apre canali, li sviluppa, modifica le abitudini. Gli utenti visitano il sito di un’azienda, ne valutano prodotti e servizi, raccolgono link, interagiscono con messaggi e-mail e instant messaging, come WhatsApp, solo per citare il più noto. La reputazione delle imprese è sempre più online, sempre più esse sono esposte alle dinamiche di engagement perché prolifera la quantità dei mezzi, dunque dei versanti, in cui è possibile trovarle e iniziare a parlare con loro.

Lungo questo orizzonte, la comunicazione digitale va pensata con strategia, accanto al marketing, con cui condivide ormai, gli stessi mezzi, quando non proprio le stesse dinamiche. Ma quale dovrebbe essere l’approccio corretto per ciascuna azienda? Proviamo a riassumerlo in alcuni punti chiave:

• Progettazione della brand reputation trasversale a tutte le altre forme di comunicazione (approccio cross oriented sul marchio).
• L’utente al centro di tutti i flussi comunicativi, sia esso di natura B2B o B2C.
• Scegliere i canali social, e mediatici più in generale, che consentono di dialogare con l’utente individuato.

Al prossimo appuntamento, i mezzi irrinunciabili da mettere nel piano di comunicazione digitale per l’azienda B2B.

FormadHoc propone corsi personalizzati in Canton Ticino. Compila il modulo per ricevere informazioni.

Consenso al trattamento dei dati da parte di FormadHoc, secondo il disposto del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) e l'Informativa sulla Privacy pubblicata nella homepage di questo sito.

Informazioni servizi

3 + 10 =